La ristorazione collettiva è oggi alle prese con una profonda riorganizzazione dei propri processi e dei propri servizi. Il catering aziendale si sta rapidamente orientando verso la consegna di pasti pronti confezionati, la ristorazione scolastica guarda alle monoporzioni e alle stoviglie usa e getta con più attenzione che in passato. Quale la vostra visione dell’evoluzione in atto e quali soluzioni proponete per fronteggiare le esigenze emergenti?

Anche noi giorno dopo giorno ci stiamo adattando a questa nuova modalità di concepire il servizio di ristorazione, mai come in questo momento è fondamentale per SDS la stretta collaborazione con ogni cliente. Il nostro impegno da 25 anni è quello di mettere le esigenze del cliente al centro del nostro agire quotidiano.
Smart Heater PoliboxIn vista delle nuove modalità di consumo del pasto di ogni alunno presso il proprio banco abbiamo sviluppato il contenitore isotermico Smart Heater che grazie alla tecnologia innovativa con cui è stato progettato è in grado di rilasciare calore agli alimenti solo quando necessario. L’operatore potrà spostarsi comodamente all’interno della struttura scolastica e collegare il contenitore alla rete elettrica mantenendo il cibo alla temperatura di 65° (consumando meno di una lampadina tradizionale).
Per quanto riguarda invece il monouso abbiamo lanciato proprio in queste settimane il nuovo catalogo dedicato al Food Delivery e ai pasti confezionati da consumare direttamente nel proprio ufficio, a casa o nelle classi.
Qualora al rientro a scuola previsto a settembre si vada verso la scelta di piatti monoporzione o piatti termosaldati abbiamo inoltre tra la nostra gamma Polibox i Lunch Box, che consentono di portare il singolo pasto all’interno di un contenitore isotermico con struttura interna suddivisa in alveoli pensata per consentire il trasporto di vivande, bevande e stoviglie.
Gli alveoli
bicicletta-zaino-foodbikepossono alloggiare contemporaneamente alimenti caldi o refrigerati grazie alla particolare struttura del coperchio che chiude ermeticamente ogni singolo comparto.

La ristorazione tradizionale guarda con attenzione crescente al fenomeno dell’home delivery. Nella vostra gamma di prodotti quali ritenete più interessanti per garantire efficienza e qualità nel confezionamento in cucina e quali per gestire nel migliore dei modi la consegna all’utente finale? 

Oggi l’attenzione delle aziende di ristorazione è rivolta oltre che alla fase di preparazione dei pasti e alla qualità del prodotto, alla fase di trasporto e consegna a domicilio dell’alimento che deve arrivare a casa del consumatore finale nel rispetto delle norme igienico sanitarie e garantendo la qualità del prodotto preparato.
Questa filosofia ci ha permesso in questi mesi di sviluppare una linea di contenitori isotermici, la gamma Poliboxbag e Polibox Foodbike, pensata proprio per tutti quei ristoranti, fast food, bar che desiderano portare le loro specialità al di fuori dei loro locali andando ‘direttamente’ a casa dei loro clienti. Un altro prodotto che abbiamo lanciato in questo periodo e su cui abbiamo ricevuto riscontri particolarmente positivi sono le etichette antieffrazione TamperSeal. Ogni etichetta ha dei piccoli ritagli utili per causare la perdita di integrità dell'etichetta se qualcuno tenta di aprire il contenitore. Se il sigillo è rotto al momento della consegna, è una chiara indicazione che il cibo potrebbe essere stato manomesso.
Il cliente, oltre alla possibilità di poter immediatamente leggere eventuali ingredienti, allergeni, calorie, prezzo e date di produzioni, ha la percezione di ricevere un prodotto di altissima qualità e che quel piatto sia arrivato a destinazione in totale sicurezza. Questa è una tranquillità per il cliente, per la società di delivery e per il rider nel caso la fase di trasporto venga affidata ad aziende leader di mercato nel delivery.
Abbiamo fatto il massimo per fare in modo che il cliente possa essere accompagnato da SDS in questa nuova fase di consumo dei pasti. Abbiamo pensato ad un packaging monouso giusto per ogni portata in modo da soddisfare le esigenze di ogni ristoratore: dal semplice vassoio per pizza alla più ricercata bowl per poke; ai sistemi di autocontrollo e di sicurezza più evoluti, alle migliori soluzioni per il trasporto a temperatura controllata e infine, per i più attenti all’innovazione la linea ‘smart’ che vede abbinata esperienza e tecnologia avanzata e che ci perette ad esempio di poter accendere o spegnere un contenitore attivo tramite un app o di tracciarne il percorso.

Per molti il futuro del delivery si giocherà sia in linea calda sia in legame refrigerato. Qual è la vostra opinino in merito? Quali prodotti/soluzioni potete suggerire per queste due diverse modalità di preparazione e per la successiva consegna dei pasti?

Noi crediamo che ci sarà spazio per entrambi i sistemi. Certo una vera rivoluzione sul legame refrigerato nella realtà in questi anni non ci è mai stata, ma in questi scenari potrebbe diventare se non indispensabile quanto meno auspicabile. Per i centri più piccoli ci sarebbero delle economie non indifferenti in quanto potrebbero dotarsi dei soli locali di riattivazione dei pasti, offrendo standard igienico sanitari ed una qualità che negli anni anche grazie alle tecnologie è cresciuta molto. Il legame caldo fa ancora la parte del leone, per questo nella nostra gamma la linea Smart Heater riveste per noi un’importanza fondamentale nel garantire il nostro cliente e il consumatore di ricevere un pasto “veramente caldo” come se fosse stato appena preparato.

In questi giorni l’Ho.Re.Ca è alle prese con la fase 2 che impone protocolli di pulizia, santificazione e distanziamento sociale stringenti. Qual è in questo ambito la vostra offerta di prodotti/soluzioni?

Stiamo supportando i nostri clienti anche nella gestione di questi nuovi protocolli di sicurezza, fornendo tutti i prodotti necessari allo svolgimento del proprio lavoro nel pieno rispetto della normativa vigente, proponendo prodotti innovativi per la pulizia e la sanificazione delle aree ad alto rischio, fondamentali per spezzare la catena di eventuali infezioni. La nostra distribuzione di Master Distributor Italia di Rubbermaid ci ha permesso di presentare sistemi per le diverse aree di intervento dal Cleaning, con panni in microfibra in codice colore e sistemi per la sanificazione dei pavimenti, al Washroom e quindi al tema riguardante l’igiene delle mani dove abbiamo sviluppato un focus di prodotti completo e all’avanguardia. Non abbiamo trascurato il tema della sicurezza attiva e passiva e abbiamo presentato nell’area Waste sistemi per lo smaltimento dei rifiuti a rischio biologico come ad esempio le mascherine o i guanti usati nel food service. Il nostro motto rimane: semplificare il lavoro dei nostri clienti e su questo ci impegniamo ogni giorno, con proposte innovative, economicamente ed ecologicamente sostenibili.